loghi 

 

Martedì, 20 Ottobre 2015 10:48

Comunicato stampa nr. 2 2015/16

li studenti dell'Istituto superiore "Alessandro Lombardi" di Airola protagonisti di VIVA, settimana della riabilitazione cardiopolmonare, grazie ad un progetto patrocinato dal Comune di Airola. L'evento si avvale per il terzo anno consecutivo del supporto di Italian Resuscitation Council e di IRC Comunità, che raccolgono l'invito dell’Unione Europea e di European Resuscitation Council. Ai nostri ragazzi è stata spiegata in modo pratico la rilevanza dell’arresto cardiaco e l’importanza di conoscere e saper eseguire le manovre che possono salvare la vita: manovre semplici, sicure, che chiunque di noi, anche senza una preparazione sanitaria specifica, è in grado di attuare, quando è testimone di un arresto cardiaco. Il progetto internazionale, promosso sul territorio dall'amministrazione comunale, comprende una campagna di sensibilizzazione attraverso i media e il web, incontri e manifestazioni pubbliche con la partecipazione di operatori sanitari e del soccorso, iniziative nelle scuole e nei luoghi dedicati all'attività sportiva. All'incontro hanno preso parte medici e personale infermieristico volontari della Misericordia, il sindaco di Airola, Michele Napoletano e l'assessore comunale alla Cultura, dottor Pierdomenico Ceccarelli, che ha fortemente voluto l'evento. Soddisfazione è stata espressa dalla dirigente scolastica del Lombardi, professoressa Marilina Cirillo, che ha sottolineato l'importanza di queste manifestazioni di sensibilizzazione sul primo soccorso, soprattutto tra i giovanissimi. L'assessore Ceccarelli si è poi congratulato con la dirigente e con i docenti tutti per la particolare attenzione dimostrata dagli studenti durante le esercitazioni pratiche, sia nell'auditorium della scuola che in palestra. Egli ha inoltre elogiato l'interesse degli alunni per le attivita extracurriculari "unica scuola della nostra provincia - ha detto Ceccarelli - a non aver aderito ad inutili scioperi che lasciano il tempo che trovano, ma partecipando alle lezioni, hanno invece voluto capire e conoscere i contenuti reali della riforma da poco approvata ed oggi legge dello Stato".

Letto 496 volte